Five Photos Interview: Carlo Piro

Carlo Piro is an Italian photographer from Florence, He works with both analogic film and digital cameras, and describes his photos as the product of what he sees and feels every day. I chose his five photos that hit me the most, and He told me about them.

Carlo Piro e’ un fotografo di Firenze, lavora su analogico e digitale, e descrive le sue foto come figlie di quello che vede, sente e pensa quotidianamente. Ho scelto le sue cinque foto che mi hanno colpito maggiormente del suo lavoro, e lui le ha discusse una per una.

I shooted Densamente Spopolato (Densely Unpopulated) in Gibellina Nuova, Sicily. In 1968 the town was shaken by a big earthquake. The Major of the town at that time, Corrao, decided to rebuild the town asking the contribution of many artists from all over the world, with the pupose of rebuilding a sustainable and human friendly environment. The artists that took part to this cause have been among other Schifano, Cascella, Pomodoro and Sciascia.

Nowadays, you can describe the town like an abandoned contemporary art museum in the open air, that unfortunately has been left alone soon after the rebuild. A place that had to be a symbol of a new innovation of territory became the usual waste that often takes place in Italy.

Densamente spopolato l’ho scattato a Gibellina Nuova in Sicilia, un paese che fu vittima di un tremendo terremoto nel 1968, e che fu poi ricostruito sfruttando l’intuizione del Sindaco di allora Corrao, cercando di umanizzare il territorio  chiamando a partecipare alla ricostruzione molti artisti di fama mondiale , tra cui per citarne alcuni, Schifano , Cascella, Arnaldo Pomodoro e Leonardo Sciascia.

Oggi si può dire che è un museo contemporaneo a cielo aperto, ma purtroppo rimasto abbandonato a se stesso, doveva essere un esempio illuminato di come poter rivalutare e ricostruire il territorio ed invece è diventato l’ennesimo spreco italiano. 

1.

This first image represents to me a kind of a new, “solid” dawn. The beginning and hope of a new day.

Questa prima immagine per me rappresenta una sorta di alba “ solida “, l’inizio e la speranza di un nuovo giorno.

Picture 19

 2.

This is a descriptive image, it shows the type of architecture that was operated during the rebuild. It had to be modern and contemporary.

Questa è un immagine decrittiva, l’esempio del tipo di architettura che si operò durante la ricostruzione, moderna e contemporanea.

Picture 29

 3.

This is a romantic one. It’s to remember the victims of that terrible earthquake. A naked girl is walking through the “cretto di Burri”, an imponent piece in concrete that represent the planimetry of the old town. It was my imaginary way to revive that place once again.

Questa è romantica. Vuole essere un omaggio ed un ricordo delle vittime di quello spaventoso terremoto , facendo percorre ad una ragazza nuda il cretto di Burri, che è un imponente opera di cemento che rappresenta la planimetria della vecchia Gibellina. Un modo immaginario di far rivivere quel luogo

cp 3

4.

This is part of a series of uncomplete photos, I’m still working on them, but they all come from this sentence by [the italian writer] Erri De Luca: “The gestures of swimming are similar to those of Flying, the sea offers to the arms what air gives to wings, who swims do float on the abysses of the deep.”

La quarta fa parte di una serie di fotografie ancora incomplete , che sto sviluppando e parte da questa frase di Erri De Luca : “ I gesti del nuoto sono i più simili al volo, il mare da alle braccia quello che l’aria offre alle ali, il nuotatore galleggia sugli abissi del fondo”.

Picture 33

5.

This last one is part of a work about my region, Tuscany, the place were I was raised and that I massively love. I always thought of it like a wonderful, enormous and tranquil garden.

La quinta invece è parte di un lavoro sulla mia regione, la Toscana, regione in cui sono cresciuto e di cui sono follemente innamorato , e che ho sempre percepito come un meraviglioso, enorme e tranquillo giardino.

Picture 34

 

Find out more about Carlo’s work on his website www.carlopiro.com

Writer, social media manager, content editor and illustrator. In love since forever with art, photography, music, travelling, fashion and design. Lived in New York and London, currently living between London and Milan.

Comments are closed.